Diploma di Scelto Bevitore

Vota questo articolo
(3 Voti)

Nella serata del 10 agosto 2015 si è svolta nella piazza di roio una simpatica premiazione che ha visto coinvolto "Federico" al quale è stata assegnata dal nostro sindaco l' onorificenza di

"Scelto Bevitore". L'organizzazione, il vino e le pizze sono state offerte da Nicolino Perella.

icona acrobat

Letto 2288 volte Ultima modifica il Mercoledì, 09 Settembre 2015 18:32

4 commenti

  • Link al commento Mimmo Giovedì, 17 Settembre 2015 15:44 inviato da Mimmo

    Nicolino caro,
    ho usato forse parole forti "disattenti" ed è giusto che ti chieda scusa. E' mia abitudine non frequentare la piazza durante questi e altri eventi; non ero presente.
    Dopo aver letto l'articolo e visto le foto ho pensato di richiamare la tua e l'altrui attenzione su quanto esposto, sempre con il dovuto rispetto. Federico è mio cugino e puoi immaginare l'affetto che mi lega a lui. E' stato compagno di tante bevute con mio padre e sono felice del riconoscimento "goliardico" che hanno voluto fargli e dargli. Ho solo trovato di cattivo gusto fare questa bella cerimonia in quel contesto.
    Chiunque ha trovato sgradevole il mio intervento un po' in controtendenza o ho offeso qualcuno, posso assicurare che non era e non è mia intenzione e accetti fraternamente le mie scuse. Caro Nicolino, in un mondo che funziona al contrario dove chi scopre o denuncia un reato è più colpevole di chi l'ha commesso; in un mondo privo di valori, anzi l'unico valore è definito dai soldi: più ne hai più sei rispettabile, intoccabile.
    L'uso della droga serve ai nostri giovani per riempire il loro vuoto interiore, per attenuare le continue delusioni di una società bacata, per la distruzione di famiglie anch'esse unite solo alla ricerca solo dei soldi. Quando non si trovano facilmente e senza lavorare, crolla l'universo posticcio creato intorno a ciò che S. Agostino chiamava: lo sterco del diavolo. Franano. miseramente valori, famiglie, amicizie, affetti e la droga, quella prodotta nei nostri cervelli dall'infelicità, si accoppia indissolubilmente con quella venduta agli angoli delle strade.
    A cosa servirebbe denunciarne la presenza a Roio? A niente!!!

  • Link al commento Nicolino Martedì, 15 Settembre 2015 12:19 inviato da Nicolino

    Caro Mimmo, non siamo per nulla disattenti ma crediamo che quanto dici e che noi condividiamo, andava denunciato la sera stessa in cui l'evento si è svolto, togliere ora le foto non servirebbe a nulla e non produrrebbe nessun effetto.
    Crediamo invece che proprio la loro presenza indurrà a una riflessione.
    Cose molto più gravi accadono a Roio di cui forse non sei a conoscenza “ l’uso di droghe” che abbiamo preferito non enfatizzare pur avendone una documentazione fotografica.
    Nicolino

  • Link al commento Mimmo Lunedì, 14 Settembre 2015 18:48 inviato da Mimmo

    Invito tutte le persone perbene e sane di mente che leggono questo e il precedente commento, di scrivere il loro pensiero alla disattenta redazione del sito, affinché un minimo di civiltà prevalga sullo scempio commesso ai danni di bambini che devono assistere a spettacoli così devianti per loro. Oltretutto il problema dell'alcolismo è già presente, con tutte le sue espressioni devastanti, a Roio!!! Non è giusto, a mio modesto giudizio, esporre ragazzini a spettacoli il cui unico valore è promuovere presso di loro il consumo di alcolici. Questi eventi, divertenti per gli adulti, si espletano in locali chiusi e controllati e nessuno, per quanto bigotto, potrà contestarli. E' mia ferma convinzione che amministrare un paese significa anche perseguire e operare per il benessere e la sana formazione dei giovani; ecco perché è difficile amministrare la cosa pubblica!!! Lo spettacolo (indecente per un bambino) di premiare chi si ingozza di più di alcool, non credo che faccia parte di alcun programma formativo.

  • Link al commento Mimmo Sabato, 12 Settembre 2015 15:44 inviato da Mimmo

    Con il dovuto rispetto e senza alcuna polemica, chiedo che vengano eliminate le foto con i ragazzini.
    Credo proprio che è un pessimo esempio, per la loro necessità di avere dei miti, enfatizzare il bere come evento capace di creare consenso e ammirazione.
    Per il resto, almeno per me, tutto ok.
    Ben vengano queste manifestazioni estemporanee che rallegrano le serate roiesi.

Lascia un commento

Assicurarsi che i campi con l'asterisco(*)siano riempiti.
E' consentito l'uso di HTML.