Tra Gli Sprechi Italiani

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

No Comment............                                                                                                                                                      

Letto 2143 volte
Super User

Ciao, sono NIcolino Cese e mi occupo della manutenzione di questo sito.

Video

{mp4remote}https://www.roiodelsangro.com//images/video/Tg4sprechi.mp4{/mp4remote}

4 commenti

  • Link al commento Mimmo Martedì, 05 Maggio 2015 09:35 inviato da Mimmo

    Cari amici roiesi,
    ieri, sabato 2 maggio, sono andato a Monteferrante e con soddisfazione, ho apprezzato l'attenzione della Amministrazione Comunale alla sicurezza del paese e dei cittadini: sono state installate telecamere ai due ingressi del paese.
    Oltre a essere un ottimo deterrente per i malintenzionati, è un valido supporto alle forze dell'ordine: rileva le auto e le loro targhe che entrano/escono in paese, a qualsiasi orario.
    Le persone perbene non hanno nulla da temere poiché, ne sono certo, il controllo e la visione dei filmati saranno riservati a chi ne ha diritto e certamente dopo un evento delittuoso. Non so se il Comune di Roio ha previsto di dotare il nostro paese di questo mezzo di controllo che, se fosse stato già installato, avrebbe aiutato a prevenire e successivamente a individuare gli autori di reati, alle persone e alle cose, commessi da delinquenti indisturbati nei loro crimini anche dal ridotto numero di abitanti. Oltre alle azioni criminose commesse contro alcune persone sole, è stata portato a termine un furto presso l'ufficio postale locale, con asportazione, addirittura, della pesante cassaforte, senza alcun disturbo e con la disponibilità del tempo necessario.
    Non so se il Comune di Roio, ottimamente e con intelligenza amministrato da Nino, potrà sostenere la spesa di installazione e gestione di almeno tre telecamere ma, come è stato fatto per i giochi dei giardinetti, nulla ci vieta di aprire una sottoscrizione tra tutti i residenti e non. Si tratta della sicurezza dei cittadini e dei loro beni. Sono certo che Nicolino, sempre attento alle necessità del paese, vorrà concedere la disponibilità di questo sito per raccogliere quanto necessario.

  • Link al commento rocco Sabato, 24 Gennaio 2015 10:51 inviato da rocco

    la stupidità senza limiti di chi non sa fare i conti i due euro a testa di trento ''sono un sacco di soldi.
    i nostri 53 euro oltre a essere '' nel totale pochi''' hanno prodotto non futili
    e inutili notizie come quelle di TG4
    ma interessantissime scoperte sul nostro passato.....grazie a tutti coloro che con tanta fatica ci hanno dato testimonianza...di ciò che eravamo cosa siamo lo decidiamo noi

  • Link al commento Mimmo Mercoledì, 21 Gennaio 2015 22:02 inviato da Mimmo

    Cari amici e paesani, mi trovo fuori nazione e con indicibili artifici, sono riuscito a leggere il commento di Sabatino ma non riesco a vedere il filmato. Saggezza consiglia di non parlare non si sa di cosa si parla ma, ve lo assicuro, ho certamente compreso l'argomento deducendolo da quanto scritto da Sabatino. In questi giorni, nelle ore di riposo, sto leggendo "Cadorna" di Claudio Rosso e Mario Bussoni - IL Sole 24 Ore editore. I giornalisti al seguito di questo demente (è per buonismo che così viene definito) pur di guadagnarsi la sbobba lo descrivevano come un dio, un generale romano, un condottiero. Era solo un imbecille con le stellette e la Commissione d'Inchiesta su Caporetto lo ha ampiamente acclarato. Il giornalismo è la massima espressione di libertà, ma quando è al servizio di un padrone è la cosa più deleteria che una democrazia possa sopportare. Per colpa dei giornalisti, questo "criminale di guerra" portò l'Italia alla rovina e ben fecero dopo più di tre anni, a cacciarlo e sostituirlo con Diaz che si liberò dei giornalisti leccaculi e vinse, tanto per cambiare, la guerra.
    Sono in perfetta sintonia con Sabatino sulla precisa disanima che ha fatto e delle poste in bilancio che ha portato a supporto della sua tesi. I giornalisti devono scrivere comunque ed un popolo civile e democratico dovrebbe fare semplicemente come Diaz, non leggere le stronzate non documentate che scrivono. Agendo in tal modo questa razza di pennivendoli torneranno dove c'è più bisogno delle loro braccia: in campagna.

  • Link al commento Sabatino Lunedì, 19 Gennaio 2015 15:06 inviato da Sabatino

    E' mio dovere fare chiarezza su questa notizia, divulgata con la classica superficialità di media che hanno solo interesse a far sensazionalismo e protagonismo...
    Circa due anni fa venne proposta, da un archivista storico molto preparato e conosciuto da anni nel paese e un po' da tutti, l'eventualità di pubblicare un volume in cui sarebbe stato raccolto tutto il lavoro che egli stesso aveva svolto a livello documentaristico. Opera ritenuta interessantissima per il paese e per la sua memoria. Quando si parlò di costi ci si riservò di accettare l'onere a patto che l'intera somma avesse potuto trovar copertura al di fuori del bilancio comunale cioè istituendo un capito ad hoc aperto, una partita di giro insomma, in cui la somma inserita per la spesa sarebbe stata usata solo quando fossero entrati nello stesso capitolo contribuzioni derivanti da sponsor e dalle vendite dei volumi stessi. No soldi pubblici quindi!!!!
    Nell'esercizio finanziario del 2014 il capitolo è stato istituito con l'ammontare di 4900 euro, da cui le famose 53 euro a cittadino che vengon fuori dividendole al numero di residenti ed è stata liquidata la casa editrice che ha emesso fattura ma, nel capitolo sono confluite le contribuzioni di qualche sponsor generoso, delle vendite del volume che sono ancora aperte, e aspettiamo confluenze di emolumenti di aziende che hanno promesso e ci ci si augura manterranno l'intenzione. Potrebbe succedere per assurdo che il capitolo finisca con un saldo positivo!!! Nulla costa alla comunità e sarebbe stato in antitesi a qualsiasi forma di intelligenza e logica oberare una cassa comunale soprattutto ora che siamo un po' tutti assaliti da balzelli contro la grazia di Dio!!! Mi piacerebbe invece che qualche volta i media parlassero di amministratori pubblici che non percepiscono per il loro impegno nemmeno un soldo neanche come rimborso agli spostamenti frequenti per far fronte alle stupidaggini burocratico- rappresentative che in alto continuano ad inventarsi, che si caricano l' impegno della carica pubblica per una forma di volontariato legata agli affetti che continuano a nutrire per i luoghi in cui sono nati e vissuti e che parlassero di quei minuscoli paesi che chiudono un esercizio finanziario con un attivo di cassa di quasi 45000 euro pur vedendosi quasi azzerate le contribuzioni statali!!!! Con stima per tutti....

Lascia un commento

Assicurarsi che i campi con l'asterisco(*)siano riempiti.
E' consentito l'uso di HTML.

Compleanni

    Nessun compleanno oggi.
Prossimi compleanni
  •  Nicola 69 anni il 23/07/2019

Ultime Notizie

Siti amici