Nella media valle del Sangro, alle falde del Monte Lupara (1100 mt s.l.m.), sopra uno sperone di roccia, sorge Roio del Sangro, ridente paese dell'Abruzzo, in provincia di Chieti. Questa fortunata posizione fa di Roio un balcone dal quale si può ammirare uno splendido panorama che va dal Massiccio della Majella fino al mare. Nonostante la sua altitudine (840 mt. s.l.m.) gode di un clima temperato. La costa adriatica dista solo 60 km. e con meno di un'ora si raggiunge la più vicina spiaggia.

Sei qui: HomeLe OriginiFeudatari di Royo

I Feudatari di Royo

Letto 1670 volte

FEUDATARI DI ROIO E ROITELLO

 

1150 - 1168                      Rainaldo per Simone de Sangro (in Baronia di Monteferrante)

l168 - 1247                       Rinaldo f. di Riccardo de Sangro fr. di Simone

1291 - 1298                      Berardo de Sangro (I)

1298 - 1316                      Oderisio de Sangro (Il)

1335 - ……                       Berardo de Sangro (Il)

…… - ……                        Oderisio de Sangro (III)

…… - 1397                       Amelio de Sangro

1397 - 1404                      Pietro Carafa detto Caracciolo

1404 - 1417                      Roberto Carafa

1417 - 1481                      Jacopo Carafa fratello di

1481 - 1513                      Mercurio Carafa

1513 - 1540                      Sigismondo Carafa

1540 - 1564                      Restituta Pignatelli

1564 - 1584                      Antonio Pignatelli

1584 - 1611                      Giovan Francesco Pignatelli

1611 - 1623                      Marcello Di Biase

1623 - ……                       Zenobia Di Biase

Prima del 1643                  Alessandro Gionata

1643 marzo                      Pietrantonio Berardicello

1643 settembre – 1648    Giulio (Cesare) Caracciolo

1648 - 1703                      Filippo Caracciolo

1703 - 1731                      Ferrante Caracciolo

1731 -. 1737                     Giovan Francesco Caracciolo

1737 - 1798                      Maria Eleonora Caracciolo

1798 - 1806                      Francesco Caracciolo

Raccontano ancora i Quinternioni’ che, morto Sigismondo Carafa senza eredi, la Regia Corte, tornatane in possesso, mise in vendita castel di Rayo che fu acquistato da Restituta Pignatelli per 5474.0.12 . cifra questa che era la valutazione dell’entrate del feudo nel 1540 quando era morto il Carafa.

Rayo = Royo

** Informazioni tratte dal libro “In Terra Rodii” di Lucio Cuomo.

I Templari

E' uscito alle stampe il saggio sui Templari del nostro compaesano Prof. Alessio Coletta. Dopo un accenno sulla storia di questi

Per saperne di più...

Vasca di S. Filippo

La ricerca e la pulizia della vasca durante una ricognizione avvenuta nell'agosto 2006.

 

Per saperne di più...

Veduta aerea su Roio

Riprese aeree effettuate in data 26/05/2009 su Roio del Sangro, Chieti, Italia.

 

Guarda il video...