Super User

Ciao, sono NIcolino Cese e mi occupo della manutenzione di questo sito.

Pilo

Un Feudo confinante con quello di Roio che oggi non esiste più

 PILO

Castello medievale sito tra le attuali loc. Pilo di Rosello e C.le S. Matteo e Lago di Pilo di Borrello. Attestato per la prima volta nel Catalogus Baronum. Ancora numerato nella prima tassazione aragonese del 1443-7 è in seguito disabitato. Nel 1559 è suddiviso in tre porzioni, due delle quali seguono le vicende feudali di Villa S. Maria, la terza di Borrello. Su una delle porzioni di Villa sorge nel XVI sec. la nuova villa di Giuliopoli.

  • -1156: al Molise.
  • 1156-1468: Castello, Università di Pilo.
    • Comestabulia/Giustizierato di Manoppello (-1231), Giustizierato/Provincia di Abruzzo (1231-1272), Abruzzo Citra (1272-). Diocesi di Trivento.
  • 1468-1559: Feudo di Pilo.1559-1807: Suddiviso in tre parti, Pilo-S. Martino, e Pilo-Feudo di Cocco associate a Borrello, Pilo Sottano e Giuliopoli associate a Villa S. Maria.
    • Feudo di Caldora, Carafa, De Segura (-1559).
  • 1807-oggi: Diviso tra Rosello, Borrello e Villa S. Maria.

GIULIOPOLI

L'attuale centro con questo nome. Nasce come villa seicentesca (fondato nel 1641) su una delle due porzioni del feudo di Pilo dei Caracciolo di Villa. Numerato dal 1648. Redige l'Onciario nel 1742.

  • -1648: Loc. nel Feudo di Pilo.
  • 1648-1807: Università di Giuliopoli.1807-1811: Aggr. al Governo di Villa S. Maria.
    • Provincia di Chieti. Feudo di Caracciolo-Villa (1637-1806). Diocesi di Trivento.
  • 1811-oggi: Riun./fraz. di Rosello.

ROIO (DEL SANGRO)

L'attuale centro con questo nome. Apparentemente non citato nel Catalogus Baronum, ma menzionato già nell'a. 1017 con un suo territorio. Propongo dunque di identificarlo con il "Rigum Stiriae" in Terra Burrellensis del Catalogus, altrimenti non spiegato. Rigum andrebbe letto Rogium. Già in epoca angioina Roio possiede il casale di Roitello, nell'attuale loc. con questo nome, forse resto di un precedente insediamento, oltre all'altro casale di Acquaviva. Redige l'Onciario nel 1743.

  • -1156: al Molise.
  • 1156-1807: Castello, Università di Roio.1807-1811: Aggr. al Governo di Villa S. Maria.
    • Comestabulia/Giustizierato di Manoppello (-1231), Giustizierato/Provincia di Abruzzo (1231-1272), Abruzzo Citra (1272-). Feudo di Pignatelli, de Blasis (-16xx), Caracciolo-Villa (16xx-1806). Diocesi di Trivento.
    • Nel XII sec. incorpora (parte di) Casteltasso.
  • 1811-oggi: Comune di Roio (1811-1863), Roio del Sangro (1863-oggi).
    • Provincia di Chieti, Distretto/Circondario (1811-1927) di Lanciano, Circondario/Mandamento (1811-1927) di Villa S. Maria.

ACQUAVIVA S. MARIA

Casale di Monteferrante situato in loc. F.te Acquaviva e Casali. Nel 1279 (donazione a Guglielmo di Alamagnone) è considerato casale di Roio insieme a Roitello. Tassato separatamente in epoca angioina sotto il nome di Acquaviva S. Marie, perché la locale chiesa di S. Giovanni è possesso di S. Maria in Basilica, come si evince dalle Rationes Decimarum.

  • -XIII sec.: Villa di Roio.
  • XIII-XIV sec.: Università di Acquaviva S. Maria.
  • XIV sec.-oggi: Loc. di Monteferrante.

CASTELTASSO

Castello medievale citato nel Catalogus Baronum e sopravvissuto come toponimo nel titolo della chiesa di S. Maria di Tasso. Probabilmente sito dove si trovano le loc. Tasciuolo, M.te la Rocca, M. Castellano (Roio) e C.le Tasso (Rosello). Chiesa e castello non sono attestati prima del XII sec. Disabitato prematuramente, deve essere spartito tra Rosello e Roio.

  • -1156: al Molise.
  • 1156-XIII sec.: Castello, Università di Castel Tasso.XIII sec.-oggi: Loc. di Rosello e Roio.
    • Comestabulia/Giustizierato di Manoppello (-1231), Giustizierato/Provincia di Abruzzo (1231-).

Dopo l'iniziativa lanciata su questo sito per acquistare nuovi giochi per i bambini al campo sportivo del Paese, siamo qui a fare un resoconto e rendere tutti partecipi dei risultati ottenuti.

Il totale raccolto è stato di  €. 1.375,00 .

Innanzitutto volevamo ringraziare il Comune di Roio del Sangro e il sindaco Nino Ramondelli per aver subito sposato il progetto che gli è stato proposto e per essersi impegnato realmente e rapidamente per regalare ai bambini roiesi dei giochi nuovi, sicuri e a norma di legge.

Volevamo anche ringraziare tutte le persone che hanno partecipato economicamente a questo progetto.

Una Storia Incredibile che vale la pena raccontare.

Un primato che il nostro paese ha e che dovrà essere riconosciuto da tutti “ IL PAESE DEI CUOCHI “


 

Una iniziativa del nostro comune per ridare lustro a tutti i nostri compaesani che hanno intrapreso negli anni il mestiere del cuoco.

Lo scopo è quello di scrivere un libro che certifichi come la nostra cucina abbia inciso in modo significativo a diffondere nel mondo il gusto del mangiare Italiano.

Nei prospetti allegati che potrete stampare vengono illustrate le iniziative e proposto un questionario da compilare e ritornare :

Cena estiva al mulino di Roio.

Filippo alla soglia dei suoi quasi novanta, coltiva la sua passione di agricoltore.                                                                               

Alcune foto della corsa campestre svoltasi a Roio nel 2011.

Sono arrivato a Roio questa mattina 29 marzo 2013 alle 10.30; tante macchine occupavano la piazza e c'erano tutti i segnali non dico di una ripresa del'economia, ma almeno una ripresa del bel tempo che era mite e gradevole, anche se un po' coperto. Dopo

Questo sito, con il patrocinio del comune di Roio del Sangro si fà promotore di una raccolta fondi chiamata "Un nuovo parco giochi per Roio" finalizzata alla manutenzione delle attuali aree ed attrezzature giochi esistenti nel nostro paese nonchè dell'acquisto di nuove strutture.

ABRUZZO. Un vero e proprio risiko sull'Abruzzo e sul vicino Molise quello lanciato in queste ore dalla società Medoilgas con la richiesta di Valutazione di Assoggettabilità a V.I.A. presentata ieri alla Regione Abruzzo su due progetti di ricerca di idrocarburi in terraferma denominati San Buono e Agnone.