Super User

Ciao, sono NIcolino Cese e mi occupo della manutenzione di questo sito.

Una raccolta di foto scattate nella campagna roiese.

Dopo 2 anni torna a Roio la " Notte Gialla ".

50° di Vita religiosa per Carlo di Carlo
Il 21 Agosto 2011 Carlo ha voluto festeggiare    a  Roio la ricorrenza dei suoi 50 anni di vita religiosa.

Finalmente un Matrimonio a Roio
Il 10 Agosto 2010 si è celebrato nella nostra chiesa parrocchiale il matrimonio di " Rocco e Michell ".

Per quelli del 1950 gli anni sono 60 Per l'occasiore è stato creato e proiettato un DVD   di come era Roio negli anni dal 1900 ad oggi.

In un'altraClassifica

FUGA DEGLI ITALIANI - Quasi quattro milioni gli italiani fuggiti dal Bel Paese Secondo i dati della fondazione Migrantes gli italiani all'estero sono quasi quattro milioni, quanto gli stranieri nel nostro Paese, e rappresentano il 6,6 per cento della popolazione italiana. Oltre il 50 per cento ha meno di trentacinque anni.



GLI ITALIANI NEL MONDO -QUANTI SONO: 3.915.767
-52,4% uomini
-47,6% donne
-6,6% del totale della popolazione italiana

-PIU' ALL'ESTERO CHE IN PATRIA
I primi dieci Comuni in cui i residenti all'estero superano quelli in Italia

Castelnuovo di Conza (Campania)
-All'estero: 1.930
-In Italia: 677

Acquaviva Platani (Sicilia)
-All'estero: 2.498
-In Italia: 1.066

Carrega Ligure (Piemonte)
-All'estero: 209
-In Italia: 97

Roio del Sangro (Abruzzo)
-All'estero: 241
-In Italia: 123

Santomenna (Campania)
-All'estero: 962
-In Italia: 502

Gamberale (Abruzzo)
-All'estero: 620
-In Italia: 342

Briga Alta (Piemonte)
-All'estero: 87
-In Italia: 49

Castelbottaccio (Molise)
-All'estero: 636
-In Italia: 379

San Biase (Molise)
-All'estero: 356
-In Italia: 219

Monteleone di Puglia (Puglia)
-All'estero: 1.564
-In Italia: 1.153

(Fonte: Rapporto Italiani nel Mondo 2009- Fondazion Migrantes\Caritas. Da "Corriere della Sera" mercoledì 3 febbraio 2010)

Una NuovaPiazza

Riportiamo di seguito la nota e le foto trasmesseci dal progettista dell'opera. I lavori relativi al 1° Lotto dovrebbe prendere il via entro i primi di ottobre e riguarderanno la sopraelevazione della sola parte relativa alla attuale gradinata. Nei vari anni è emersa sempre la necessità per il paese di ampliare, riqualificare, valorizzare e rendere più funzionale l'attuale Piazza, luogo dove si è sempre svolta tutta la vita sociale esistente, con una migliore distribuzione dello spazio, con lo scopo di soddisfare tutte le esigenze della collettività, dei bambini, dei giovani e dei numerosi anziani, tutti ugualmente desiderosi di un posto dove ritrovarsi sia d'estate che durante il lungo inverno. La volontà della collettività è di eliminare l'attuale fontana realizzata nel 1994, quasi mai utilizzata a pieno, poichè composta da tre grandi vasche profonde 80 cm e pericolose per i bambini che vi giocano vicino, per l'enorme quantità d'acqua presente, diventate ormai solo abbeveratoi per cani e per l'acqua stagnante che genera oltre che infiltrazioni nel garage sottostante anche alghe putride nei mesi estivi e ghiaccio nei mesi invernali. L'attuale fontana, inoltre, si è molto deteriorata negli anni a causa delle intemperie, in quanto non adatta per materiali all'ambiente climatico montano del paese. Per cui, sostituirla con una nuova fontana in pietra scalpellata di dimensioni ridotte, simile a quella originaria andata perduta, permetterebbe, limitando i costi, anche la realizzazione dell'ampliamento dell'altro lato della piazza mediate la sopraelevazione del garage comunale esistente nella parte sottostante e la creazione di un ampio locale pluriuso sotto la piazza, delle dimensioni di circa mq. 260, riportando tutta la Piazza Vittorio Emanuele alla stessa quota.

DissestoIdrogeologico

Quasi tutto il paese è circondato da frane che ne minacciano la sicurezza ma nessuno se ne interessa. Ne l'amministrazione, ne l'ANAS per quelle di sua competenza. Riportiamo di seguito le foto di alcune di queste che abbiamo avuto la sfortuna di incrociare in normali passeggiate e documenteremo a breve le altre.

Via per andare alle vigne.

Questa strada è stata fatta da c.a. due anni, ma come si vede dalle foto, è già in uno stato pietoso. Appena fatta già vi transitavano automezzi privati cingolati (cui è vietato il transito) che ne rovinavano il manto stradale. Attualmente le cunette sono piene di terra è l'acqua che non sa dove andare, tracimando ha provocato un fronte franoso di circa 20 metri che durante il prossimo inverno se non accadrà nulla ne provocherà la chiusura..

Strada Provinciale per Monteferrante

Su questa strada insistono diverse frane alcune anche pericolose.

AlberiAbbattuti

Mercoledì 7 Aprile 2010 si è consumata l'ennesima barbarie della attuale amministrazione. Dopo l'albero " Malato ??? " abbattuto due anni fà sempre in piazza, ora hanno eliminato un abete di quasi 50 anni per far posto al nulla........Già la scorsa estate avevamo presagito la cosa in quanto, per inserire dei gazebo erano stati eliminati alcuni raggi di rami dello stesso albero. Quali saranno state le motivazioni sicuramente argomentate con dovizia di particolari, che hanno indotto la nostra giunta ed i consiglieri tutti all'approvazione di questo DELITTO, non ci è dato di sapere ma attendiamo fiduciosi un loro intervento. Una domanda ce la poniamo però, la FORESTALE cosa ne pensa. Sarà stata informata? e se non lo è stata cosa fà, controlla gli uccellini che svolazzano sui nostri tetti e i cinghiali che scorazzano felici sulle strade comunali e sui nostri terreni ? Al prossimo albero