Pale Eoliche

L'iniziativa del comune ha agitato non poco l'estate roiese.Giornali televisione ne hanno parlato ampiamente. Trattandosi di un argomento importante per la nostra comunità abbiamo attivato un "Forum" sul quale raccogliere documentazione e pareri (favorevoli e contrari)con l'intento di portarli a conoscenza di cittadini ed amministratori.






























Le pale visibili nella foto si trovano su quasi tutto il crinale della montagna che si snoda a partire dal territorio di Monteferrante, passando per quello di Roio del Sangro fino a Castiglione Messer Marino.
























Nella foto in alto è visibile il crinale, Monteferrante-Roio del Sangro-Castiglione M.M
























Nella foto sono visibili solo alcune delle pale installate in quanto le mappe non sono aggiornate.




















Particolare del movimento terra e delle strade create per l'installazione e la manutenzione delle pale

Simulazione dell'area che probabilmente verrebbe interessata dalla installazione delle nuove pale






































































































 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Mappa idrogeologica del territorio di Roio

LEGGENDA


































































Letto 1848 volte
Altro in questa categoria: « Articoli

1 commento

  • Link al commento Mimmo Mercoledì, 09 Maggio 2012 21:27 inviato da Mimmo

    Che strano popolo è quello roiese. Si è opposto alla distruzione totale della montagna poiché l'amministrazione uscente voleva straziarla con altre pale eoliche. Sembrava che ci fosse un rigurgito di amore per il paese, rigurgito capace di spazzare via il passato disgustoso e fare giustizia per l'oltraggio imposto alla Lupara e che difficilmente si potrà sanare. Alle elezioni nessuno di questi "indignati" si è fatto avanti con una lista giustizialista che strappasse Roio dagli antichi e saprofiti poteri. Niente. E quando queste stesse persone sono state da me contattate, invitandole a dare una concreta risposta alle loro istanze con una lista civica, non mi hanno nemmeno risposto. Auguro a Nino che riesca a fare ciò che questi "guerrieri a chiacchiere" non sono stati capaci di fare: eliminare la causa dell'inquinamento del Turcano, liberalizzare la valle Amara consentendo ai proprietari dei terreni di disporne liberamente, combattere il bracconaggio con ogni mezzo, rifiutare ogni forma di possibili "cartelli" negli appalti e nelle progettazioni. E' indispensabile la purificazione della condotta d'acqua cittadina, fortemente inquinata. E' ancor più indispensabile un monitoraggio del patrimonio boschivo del Comune. Auguri Nino. Io conto molto su di te per liberare Roio e ridarle la dignità che merita.
    Auguri Nino, di cuore e da amico.

Lascia un commento

Assicurarsi che i campi con l'asterisco(*)siano riempiti.
E' consentito l'uso di HTML.