Nella media valle del Sangro, alle falde del Monte Lupara (1100 mt s.l.m.), sopra uno sperone di roccia, sorge Roio del Sangro, ridente paese dell'Abruzzo, in provincia di Chieti. Questa fortunata posizione fa di Roio un balcone dal quale si può ammirare uno splendido panorama che va dal Massiccio della Majella fino al mare. Nonostante la sua altitudine (840 mt. s.l.m.) gode di un clima temperato. La costa adriatica dista solo 60 km. e con meno di un'ora si raggiunge la più vicina spiaggia.

Sei qui: HomeNotizieProgetto "SIBaTer"

Progetto "SIBaTer"

Letto 29 volte
Vota questo articolo
(0 Voti)

Nei giorni scorsi si è tenuta a Castel del Giudice la presentazione di "SIBaTer" di ANCI per recuperare terreni in disuso e creare nuove opportunità di lavoro per i giovani. 

SIBaTer – Supporto Istituzionale alla Banca delle Terre, che il Governo ha affidato ad ANCI per supportare i comuni del Mezzogiorno nell’intraprendere nuove iniziative imprenditoriali. Se ne è parlato in un incontro pubblico il 6 maggio alle 14.30 nella sala convegni di Borgotufi albergo diffuso di Castel del Giudice nato dal riutilizzo di case in disuso, uno dei progetti di rigenerazione territoriale del comune altomolisano, noto per aver messo in atto buone pratiche per invertire la rotta dello spopolamento, come il recupero di terre lasciate incolte ed ora luogo in cui nascono le mele biologiche Melise. La misura della Banca delle Terre che è stata illustrata il 6 maggio, prevede che i Comuni delle Regioni Molise, Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sardegna e Sicilia pubblichino avvisi per assegnazione in gestione dei beni del proprio patrimonio immobiliare e di terre che risultino in stato di abbandono da lungo tempo, dopo averne effettuato il censimento. La concessione dei beni avviene sulla base di progetti di valorizzazione presentati da giovani di età dai 18 ai 40 anni, rispondendo a tali avvisi pubblici. In questo modo, i comuni valorizzano il proprio patrimonio di terre ed immobili e incentivano l’imprenditoria giovanile sul territorio.

Al termine vi è stato un confronto tra sindaci, amministratori e partner socio-economici.

Il Progetto SIBaTer, della durata di tre anni, è gestito dall’Area Politiche di coesione e Mezzogiorno dell’ANCI e servizi di assistenza e supporto prestati da ANCI agli enti sono totalmente gratuiti.

Visto lo stato di abbandono del nostro territorio e l'inesorabile spopolamento ci chiediamo:

- Questo bando è stato pubblicato dal nostro comune?

- I nostri amministratori hanno preso in esame questo progetto?

- Qualcuno ha partecipato all'incontro?

- Non è il caso di promuovere incontri pubblici per confrontarsi su queste tematiche magari durante i mesi estivi quando  maggiori sono le presenze dei nostri compaesani?

- Se non se ne preoccupano i nostri amministratori non è il caso che ne discutano i nostri giovani magari in ambito Proloco?

Crediamo che iniziative di questo genere dovrebbero essere prese in seria considerazione perchè la maggior parte dei terreni dell'agro comunale siano essi pubblici che privati ad oggi versano in stato di abbandono o servono a qualcuno per incassare, non sempre in modo lecito, contributi AGEA.

Non parliamo poi degli immobili sui quali non passa giorno per vedere comparire un cartello di VENDESI.

 

PRESENTAZIONE DEL PROGETTO SIBATER

ANCI

 

 

Commenta per primo!
Super User

Ciao, sono NIcolino Cese e mi occupo della manutenzione di questo sito.

Lascia un commento

Assicurarsi che i campi con l'asterisco(*)siano riempiti.
E' consentito l'uso di HTML.

I Templari

E' uscito alle stampe il saggio sui Templari del nostro compaesano Prof. Alessio Coletta. Dopo un accenno sulla storia di questi

Per saperne di più...

Vasca di S. Filippo

La ricerca e la pulizia della vasca durante una ricognizione avvenuta nell'agosto 2006.

 

Per saperne di più...

Veduta aerea su Roio

Riprese aeree effettuate in data 26/05/2009 su Roio del Sangro, Chieti, Italia.

 

Guarda il video...