Cavorso Rocco

A mia madre 

Il tappeto rosa bruciato
Del campo d’erba medica
Mi entra mentre viaggio
                                                                                                    
Accende un   emozione
E stampa nella fantasia
Gli altarini del corpus domini

Il tappeto di petali d’ogni colore
Le coperte e gli arazzi  che li   ornavano
                                                                               
E tu che andavi e venivi
Riempivi il palazzo       
Che inondato di sole
Godeva del vento
Ancora fresco della tarda
Primavera

(Rocco Cavorso)

Letto 2805 volte

Articoli correlati (da tag)

Altro in questa categoria: « Cavorso Diana

Lascia un commento

Assicurarsi che i campi con l'asterisco(*)siano riempiti.
E' consentito l'uso di HTML.