Nella media valle del Sangro, alle falde del Monte Lupara (1100 mt s.l.m.), sopra uno sperone di roccia, sorge Roio del Sangro, ridente paese dell'Abruzzo, in provincia di Chieti. Questa fortunata posizione fa di Roio un balcone dal quale si può ammirare uno splendido panorama che va dal Massiccio della Majella fino al mare. Nonostante la sua altitudine (840 mt. s.l.m.) gode di un clima temperato. La costa adriatica dista solo 60 km. e con meno di un'ora si raggiunge la più vicina spiaggia.

Sei qui: HomeSe Fossi Sindaco

Se Fossi Sindaco

Vota questo articolo
(4 Voti)

Inserite qui le vostre idee:

 Potete esprimere le vostre opinioni in assoluto anonimato, nel campo nome che vi viene richiesto potete inserirne uno qualsiasi, la mail non verrà visualizzata.

Tutti i commenti verranno controllati prima della loro pubblicazione. 

 

12 commenti

  • inviato da Mimmo Galluppi

    Martedì, 13 Febbraio 2018 18:49

    Il buongiorno si vede dal mattino...
    E' giusto ricordare a italiani e stranieri che Roio del Sangro è un ridente borgo, posizionato a 850slm nella media valle del fiume Sangro. Da strategici belvedere si possono ammirare la Majella in tutta la sua maestosità, il lago di Bomba (o Colledimezzo, o Villa S. Maria o Pietraferrazzana) e il mare Adriatico nonché il nostro Monte Lupara e le montagne di Pizzoferrato, Gamberale. In lontananza i monti del Parco Nazionale d'Abruzzo e i contrafforti di Roccaraso. E' giusto ricordare, affinché non si dica "non lo sapevo" che il nostro amato Borgo è parte integrante della provincia di Chieti, quindi d' Abruzzo, quindi d' Italia ove, per quanto scalcinata e cannibalizzata da politici ingordi e corrotti, alcune regole vengono rispettate (certamente non dai politici). Esclusi questi ultimi, milioni di cittadini italiani e stranieri in Italia, sono tenuti a rispettarle, pena pesanti contravvenzioni. Ad esempio parcheggiare a" cazzo di cane" o lasciare per tempo indeterminato la propria auto col motore acceso (tanto per far vedere - erga omnes - di essere ricchi!). Ancor più ingozzarsi di alcool e poi rimettersi allegramente alla guida della propria auto adducendo motivazioni eclettiche e creative tipo: nella mia nazione non è reato - aoh, ma lo sai per chi lavoro? - ecc. ecc. Non voglio essere uccello del malaugurio ma provate a immaginare se uno di questi "campioni", dopo aver scolato diverse bottiglie di birra o altre bevande alcooliche, investisse un ragazzino che gioca a rincorrersi per il paese, o un/a anziano/a un po' sovrappensiero che attraversa la strada o chissà quale altra diavoleria il caso vorrà costruire; di chi sarebbe REALMENTE la colpa? Dell'inbecille alcolizzato (pagherebbe l'assicurazione???) o di chi di dovere ed a conoscenza certa di queste ripetute illegalità, gira sistematicamente e distrattamente la testa dall'altra parte o tollera con paternalistica superficialità che un alcolizzato, in preda ai fumi dell'alcool, faccia ciò che vuole con la sua auto sul territorio? Come se Roio non fosse in provincia di Chieti, ovvero in Abruzzo ovvero in Italia ma uno sperduto villaggio della steppa o del deserto ove le regole e le leggi le dettano chi è più violento, o ha più cavalli o più cammelli o più carburante da bruciare o tutte queste cose insieme per mostrare il proprio potere. Cari amici, noto che quasi nessuno di voi esprime, per iscritto, il pensiero che segue la lettura di tante riflessioni edite su questo sito. Vi chiedo di coniare, anche un solo aggettivo, per esprimere il vostro pensiero in merito a questa gentaccia che appesta e disintegra la antica dignità del nostro paese. Grazie

  • inviato da Filippo Coletta

    Martedì, 30 Gennaio 2018 20:03

    Appuro con soddisfazione la notizia che nel paese sono state installate delle telecamere esterne per la gestione della sicurezza. Mi associo, pertanto, ai complimenti verso tutta l'Amministrazione Comunale per il buon fine della richiesta che in tal senso avevano fatto alcuni cittadini.

  • inviato da Mimmo Galluppi

    Sabato, 27 Gennaio 2018 19:05

    Cari amici,
    mi giunge notizia che sono state montate alcune telecamere esterne per monitorare le zone "sensibili" del paese che, da oggi in poi, è più protetto, come lo sono i suoi abitanti.
    Non so voi, ma io sento il dovere e il piacere di ringraziare il Sindaco e l'Amministrazione per il brillante obiettivo raggiunto.
    Grazie.

  • inviato da MIMMO GALLUPPI

    Venerdì, 15 Dicembre 2017 16:43

    L'anno scorso tutto il territorio sangrino (Roio esclusa) è stato martoriato da una prolungata assenza di corrente elettrica. A Villa S.M. numerose famiglie hanno dovuto buttare via quantità enormi di derrate alimentari conservate nei frigo e congelatori.
    Su internet ho letto (purtroppo non sono più riuscito a ritrovare la pagina) che alcuni piccoli Comuni (del nord? Del Centro Italia?) hanno avuto accesso a finanziamenti (e anche di questi non so altro!!!) per l'acquisto di un generatore di corrente che si attiva autonomamente allorquando va via la corrente. Sarebbe un segno di grande civiltà se il nostro piccolo borgo potesse acquistare un adeguato generatore. Chiaramente da ripartire equamente, tra gli utilizzatori, il costo del gasolio.
    Se qualcuno di voi ha notizie in merito, può segnalarle in modo che il Sindaco e gli amministratori abbiano qualcosa di
    più concreto su cui intervenire.
    Grazie

  • inviato da Mimmo

    Giovedì, 30 Novembre 2017 18:41

    Cari amici, oggi ho incontrato il Sindaco di Roio; mi ha assicurato di aver letto la mia proposta di parcheggiare le auto sotto la "piazza nuova". Si è attivato e correttamente ha chiesto ai progettisti, informazioni sulla capacità del manufatto di reggere il peso di tante auto. Purtroppo il responso è stato negativo e quindi dovremo trovare altre soluzioni per proteggere le auto dalla neve.Tanto vi è dovuto da parte mia poiché, proprio su questo sito, avevo lanciato la proposta.

  • inviato da Mimmo Galluppi

    Sabato, 25 Novembre 2017 18:46

    Caro Nicolino,
    mi rivolgo a te quale gestore di questo sito. Come ben sai la comunicazione si avvale di una trasmittente e di una ricevente che, a sua volta, si trasforma in trasmittente e la prima in ricevente: questa è la Comunicazione. Il tema da me sollevato: la sicurezza degli anziani a Roio, mi induce a constatare che non interessa nessuno. L'ho proposta non tanto per avere una fattiva collaborazione strategica (sarebbe chiedere troppo), quanto per tentare di mostrare un interesse (anche ipocrita) in modo da solliticare e sollecitare i nostri amministratori almeno a parlarne tra loro. Il nostro e vostro silenzio azzera il problema o lo fa passare in secondo ordine. In merito invece ai furti nelle case non abitate, credo che voi quanto noi residenti, avete/abbiamo lo stesso problema pur credendo che, almeno i ladri di mobili e altro, difficilmente aggrediranno un casa se abitata. Credo che dovremmo parlarne su questo sito, con molta calma e serenità per proporre al Comune soluzioni congrue.

  • inviato da Mimmo Galluppi

    Domenica, 12 Novembre 2017 17:43

    Cari amici,
    noto, con rammarico, che a nessuno interessa quanto da me proposto Mercoledì, 08 Novembre 2017 21:32 in merito alla sicurezza delle persone anziane di Roio. Poiché non si chiedono soldi ma solo pareri e considerato che nessuno intende partecipare alla discussione/definizione del problema, ritengo utile specificare che:
    a) io vivo a Roio e so come difendermi.
    b) chi di voi ha parenti anziani o soli, deve provvedere alla loro sicurezza.
    c) non sperate nelle forze dell'ordine; non possono coprire tutto il territorio e sinora, nonostante molti crimini commessi a danno degli anziani, non sono riuscite ad arrestare nemmeno uno solo di questi malfattori.
    d) la forza di questi delinquenti consiste nella certezza di colpire sempre senza alcun controllo.
    e) Nicolino mi ha assicurato che molti di voi hanno letto quanto da me scritto l' 08 Novembre; credo che molti si saranno chiesto se conviene o non conviene partecipare a questa discussione. Decidere poi sarebbe troppo.

  • inviato da Mimmo Galluppi

    Mercoledì, 08 Novembre 2017 21:32

    Cari amici, ho avuto notizia che alcuni paesi vicino a noi hanno installato diverse telecamere alle strade d'ingresso. Pare che i delinquenti si fanno beffa di questi strumenti facendosi riprendere con i caschi da motociclista e indirizzando chiari segni con l'avambraccio e con le dita proprio a chi, forse il giorno dopo, visionerà il filmato (sempre se è stato commesso un crimine). A questo punto mi arrendo e se fossi sindaco non farei installare le telecamere. Derubati? Amen. Presi per il culo? No!!! Non possiamo organizzare ronde ma forse è possibile dotare di bottoni di allarme gli anziani (utili anche per soccorso ecc.). Sarebbe un buon investimento per il Comune. Investimento in termini di umanità e sussidiarietà. Dai amici, parliamone più approfonditamente e vediamo se, in caso di impossibilità del Comune, è utile organizzare una modesta raccolta (gestita dal Sindaco) per dotare di strumenti di immediato allarme le persone sole e indifese.

  • inviato da Filippo Coletta

    Domenica, 08 Ottobre 2017 20:42

    Commento con piacere le idee espresse.
    Condivido la necessità di installare le telecamere come deterrente alle visite indisturbate dei delinquenti.
    Non approvo n pieno, ma io sono un villeggiante estivo, l'utilizzo dei locali sotto la piazza per il riparo delle macchine. Studierei piuttosto, per questa necessità, un luogo non molto esposto alle intemperie invernali e di facile accessibilità, in cui costruire dei posti macchina riparati da tettoie e teloni,
    Avrei invece piacere che si dedicasse più spazio al chiuso (non è sempre bel tempo) ai bimbi ed alla aggregazione attraverso una ludoteca con tanto di giochi e libri (quanti ne possiamo reperire!!!) e con una sala audio/video destinata anche ai più grandi. Non conosco come sono attrezzati i locali della proloco, ma ciò che serve credo sia una sua ristrutturazione o conversione (correggetemi se sbaglio) e/o se il caso fare il tutto nei locali sotto la piazza. Quel che è certo è che occorre la presenza del Comune come controllo al bene collettivo.
    Un saluto a tutti.

  • inviato da Mimmo Galluppi

    Venerdì, 06 Ottobre 2017 17:17

    Come quasi tutti sapete, in paese e in quelli limitrofi si aggirano gruppi di delinquenti che colpiscono in modo sistematico e ben mirato (guidato?), le abitazioni e i beni di residenti impossibilitati a difendersi. Si introducono nelle case di persone sole e anziane, dichiarandosi ispettori di qualche ente e di voler controllare documenti ecc. Il/la malcapitato/a è impegnato/a a mostrare o cercare quanto richiesto mentre un/a complici invade la casa e stranamente sa dove cercare soldi od oro. Un giorno anche il Maresciallo dei Carabinieri di Borrello venne in Chiesa e parlò di queste tecniche a noi presenti, esortandoci a essere diffidenti e non far entrare nessuno in casa. L'operazione informativa delle forze dell'ordine, venne ripetuta in tante altre situazioni nei borghi vicini. Purtroppo questa gentaglia trova sempre nuovi modi per turlupinare la gente (l'hanno imparato dai politici?). Alcuni Comuni hanno installato, in modo discreto e difficile da manomettere, telecamere agli ingressi del centro abitato. Noi a Roio siamo particolarmente avvantaggiati poiché con non più di tre - quattro telecamere potremmo mettere sotto controllo, strategicamente, gli accessi stradali. Chiaramente non so se esistono alcuni obblighi in merito alla riservatezza delle immagini raccolte ma, se altri paesi hanno installato le telecamere, certamente esisterà il modo di farlo rispettando le leggi. Non possiamo dimenticare che l'anno scorso, alcuni ladri, hanno sfondato il portone dell'ufficio postale in piazza a Roio, hanno trascinato la pesantissima cassaforte fino all'esterno, caricandola su un mezzo ed eclisandosi indisturbati. Ecco, se io fossi Sindaco, farei in modo (troverei i fondi? Chiederei un contributo ai paesani? ecc:) di installare questi preziosi e discreti strumenti di controllo che offendono solo i malintenzionati e non certamente chi non ha nulla da nascondere, nell'interesse di tutti i paesani.

Lascia un commento

Assicurarsi che i campi con l'asterisco(*)siano riempiti.
E' consentito l'uso di HTML.

Meteo Abruzzo

Un Libro

Poesie

I Templari

E' uscito alle stampe il saggio sui Templari del nostro compaesano Prof. Alessio Coletta. Dopo un accenno sulla storia di questi

Per saperne di più...

Vasca di S. Filippo

La ricerca e la pulizia della vasca durante una ricognizione avvenuta nell'agosto 2006.

 

Per saperne di più...

Veduta aerea su Roio

Riprese aeree effettuate in data 26/05/2009 su Roio del Sangro, Chieti, Italia.

 

Guarda il video...