Nella media valle del Sangro, alle falde del Monte Lupara (1100 mt s.l.m.), sopra uno sperone di roccia, sorge Roio del Sangro, ridente paese dell'Abruzzo, in provincia di Chieti. Questa fortunata posizione fa di Roio un balcone dal quale si può ammirare uno splendido panorama che va dal Massiccio della Majella fino al mare. Nonostante la sua altitudine (840 mt. s.l.m.) gode di un clima temperato. La costa adriatica dista solo 60 km. e con meno di un'ora si raggiunge la più vicina spiaggia.

Sei qui: HomeSe Fossi Sindaco

Se Fossi Sindaco

Vota questo articolo
(1 Vota)

Inserite qui le vostre idee:

 Potete esprimere le vostre opinioni in assoluto anonimato, nel campo nome che vi viene richiesto potete inserirne uno qualsiasi, la mail non verrà visualizzata.

Tutti i commenti verranno controllati prima della loro pubblicazione. 

 

5 commenti

  • inviato da Mimmo Galluppi

    Giovedì, 12 Ottobre 2017 19:10

    Cari Lettori, sono certo che ognuno di voi conosce bene la situazione dei servizi offerti ai roiesi residenti; per maggiore precisione e con la certezza di ometterne qualcuno, riporto di seguito quelli disponibili:
    * medico: un giorno a settimana (giovedì mattino)
    * farmacia: quasi tutti i giorni dalle 16.00 alle 17.00
    * ufficio postale: martedì - giovedì - sabato
    * bar: chiuso il lunedì
    * ristorante: chiuso il lunedì
    * emporio: chiuso il giovedì p.m. e domenica
    * macellaio: giovedì mattino
    * latticini: venerdì mattino prestissimo
    * servizio trasporto pubblico: a chiamata per Villa S.M.; per/da
    Lanciano due volte al giorno (la sera fine corsa è Borrello).
    * Il Comune dispone di un mezzo proprio per il trasporto dei
    pochi studenti per/da Villa S.M.
    * L'illuminato interessamento di una amministratrice
    comunale ha permesso che Roio fosse dotata di un
    defribillatore (è in arrivo); ben sette residenti hanno seguito
    un corso per il suo utilizzo, ottenendo ognuno una adeguata
    qualifica per poterlo rendere operativo in caso di necessità
    (speriamo mai).
    * Il piano neve è perfetto e consente che le strade comunali e
    provinciali siano, quasi contestualmente alla caduta della
    neve, liberate da essa consentendo una sicura viabilità.
    * La raccolta differenziata e la pulizia del paese, almeno per
    quanto posso constatare, sono ben fatte.
    * In merito all'energia elettrica non abbiamo avuto, almeno nel
    tremendo inverno scorso, alcuna interruzione; altri Comuni
    limitrofi (Villa. S.M. in primis) hanno subito ben 15 giorni di
    mancata erogazione con i giganteschi problemi conseguenti.
    * Purtroppo dobbiamo subire una sorta di "cartello" creato dai
    diversi fornitori di gas metano che si sono posizionati su un
    prezzo lordo (senza che descrivo le varie voci che lo
    compongono) pari a 1 euro a mc. circa; inferiore di molto al
    prezzo praticato a Lanciano - Pescara - Chieti ecc.
    Bene, dopo questo forse inutile elenco (almeno per i residenti) dei servizi disponibili a Roio, mi piace affermare, senza tema di essere smentito, che in abbondanza, pur se non ci pare tale, abbiamo l'aria purissima e il silenzio, quest'ultimo prezioso tanto quanto l'aria. Chiaramente non possiamo dimenticare (alcuni lo fanno) che viviamo in un piccolo borgo d'Italia e che le Leggi valide per i cittadini di quest'ultima lo sono anche per i cittadini di Roio del Sangro. Di tanti servizi disponibili nei Centri più grandi e attrazzati, ne godiamo, come su descritto, in minima parte. L'aria purissima e il silenzio sono patrimonio inalienabile di pochissime località; tra queste c'è Roio del Sangro. Alcune persone, forse in buona fede, forse per atavica predisposizione all'arroganza o per un malato e putrido esercizio di potere, tentano di sottrarre, alla fruizione dei pochi residenti, proprio ciò che il buon Dio ci ha donato con profusione: aria purissima e silenzio. Quindi diventa sfoggio di "potere" lasciare le auto accese in piazza o sulle strade, per tempo indeterminato così, tanto per impuzzonire il paese con gli effluvi cancerogeni dei loro avidi tubi di scappamento. Altri considerano la piazza del paese come di loro esclusiva proprietà, per cui lasciano i mezzi dove piace più, purché non sia nei normali parcheggi. Alcuni buontemponi di paesi limitrofi, vengono a Roio e parcheggiano chiaramente dove loro desiderano; lasciano i motori accessi (come se fossero aerei in partenza) e dopo abbondanti bevute di alcool, riprendono il loro triste cammino, consapevoli che nessuno ha il potere (o il dovere?) di impedire loro (o perseguire come in qualsiasi altro contesto civile) sia il parcheggio selvaggio che guidare con lo stomaco intasato dalla birra ingurgitata o da altri tipi di alcool. Un discorso a parte meriterebbero i cacciatori (sic) tiratori che vengono in paese con i loro mezzi meccanici e...le loro armi. Bevono (non certamente analcolici) e ripartono per le loro primarie occupazioni senza che nessuno trovi pericoloso l'abbinamento alcool-armi. Ordunque, se io fossi Sindaco, doterei il paese di un vistoso cartello al suo ingresso con cui chiederei ai residenti e ospiti di:
    * spegnere il motore in caso di sosta (non certamente per far
    salire o scendere qualcuno).
    * di moderare la velicità dentro il centro abitato (non tanto
    quando si arriva bensì quando si riparte con molto alcool
    ingurgitato)
    * di conservare all'interno dei propri automezzi le armi
    "smontate" (come previsto dal codice).
    Tutto qui; ultimo impegno come Sindaco, chiederei la presenza costante di Carabinieri o altre forze dell'ordine dotate di etilometro.
    Tutti hanno diritto di bere, ubriacarsi o alcolizzarsi; nessuno ha il diritto di guidare con una gradazione etilica superiore a 0,05.

  • inviato da Filippo Coletta

    Domenica, 08 Ottobre 2017 20:42

    Commento con piacere le idee espresse.
    Condivido la necessità di installare le telecamere come deterrente alle visite indisturbate dei delinquenti.
    Non approvo n pieno, ma io sono un villeggiante estivo, l'utilizzo dei locali sotto la piazza per il riparo delle macchine. Studierei piuttosto, per questa necessità, un luogo non molto esposto alle intemperie invernali e di facile accessibilità, in cui costruire dei posti macchina riparati da tettoie e teloni,
    Avrei invece piacere che si dedicasse più spazio al chiuso (non è sempre bel tempo) ai bimbi ed alla aggregazione attraverso una ludoteca con tanto di giochi e libri (quanti ne possiamo reperire!!!) e con una sala audio/video destinata anche ai più grandi. Non conosco come sono attrezzati i locali della proloco, ma ciò che serve credo sia una sua ristrutturazione o conversione (correggetemi se sbaglio) e/o se il caso fare il tutto nei locali sotto la piazza. Quel che è certo è che occorre la presenza del Comune come controllo al bene collettivo.
    Un saluto a tutti.

  • inviato da Mimmo Galluppi

    Venerdì, 06 Ottobre 2017 17:17

    Come quasi tutti sapete, in paese e in quelli limitrofi si aggirano gruppi di delinquenti che colpiscono in modo sistematico e ben mirato (guidato?), le abitazioni e i beni di residenti impossibilitati a difendersi. Si introducono nelle case di persone sole e anziane, dichiarandosi ispettori di qualche ente e di voler controllare documenti ecc. Il/la malcapitato/a è impegnato/a a mostrare o cercare quanto richiesto mentre un/a complici invade la casa e stranamente sa dove cercare soldi od oro. Un giorno anche il Maresciallo dei Carabinieri di Borrello venne in Chiesa e parlò di queste tecniche a noi presenti, esortandoci a essere diffidenti e non far entrare nessuno in casa. L'operazione informativa delle forze dell'ordine, venne ripetuta in tante altre situazioni nei borghi vicini. Purtroppo questa gentaglia trova sempre nuovi modi per turlupinare la gente (l'hanno imparato dai politici?). Alcuni Comuni hanno installato, in modo discreto e difficile da manomettere, telecamere agli ingressi del centro abitato. Noi a Roio siamo particolarmente avvantaggiati poiché con non più di tre - quattro telecamere potremmo mettere sotto controllo, strategicamente, gli accessi stradali. Chiaramente non so se esistono alcuni obblighi in merito alla riservatezza delle immagini raccolte ma, se altri paesi hanno installato le telecamere, certamente esisterà il modo di farlo rispettando le leggi. Non possiamo dimenticare che l'anno scorso, alcuni ladri, hanno sfondato il portone dell'ufficio postale in piazza a Roio, hanno trascinato la pesantissima cassaforte fino all'esterno, caricandola su un mezzo ed eclisandosi indisturbati. Ecco, se io fossi Sindaco, farei in modo (troverei i fondi? Chiederei un contributo ai paesani? ecc:) di installare questi preziosi e discreti strumenti di controllo che offendono solo i malintenzionati e non certamente chi non ha nulla da nascondere, nell'interesse di tutti i paesani.

  • inviato da Mimmo Galluppi

    Domenica, 01 Ottobre 2017 19:49

    Ogni tanto do una occhiatina a questo sito, con la speranza di potermi associare a idee e proposte concrete. Purtroppo la cosa più semplice e meno impegantiva è di "sparare", nelle calde o tiepide serate estive, avanti al bar o sulle panchine ancora calde, i propri e definitivi "secondo me". L'idea (se di idea si tratta) viene defecata sul posto e come abitudine di Roio, nessuno raccoglie la cacca dei cani e tanto meno i "secondo me" dei famosi progettisti che scompaiono dalla scena roiese come la brina mattutina.
    "Se io fossi Sindaco" mi dà la possibilità di reiterare una proposta ai Signori Amministratori che, se io fossi Sindaco, realizzerei in modi e termini da stabilire.
    Notoriamente a Roio la neve, in inverno, cade copiosa e le auto restano bloccate ove le si è lasciate. Il dispendio di tempo ed energie per i Mezzi Comunali e per i singoli proprietari è enorme. Le strade vengono pulite in modo esemplare e professionale, per merito di un efficace "piano neve" del Comune. Lo spazio sottostante la Nuova Piazza è, attualmente, inutilizzato e con una rampa mobile le auto potrebbero essere ricoverate, almeno protette dalla neve. Le strade e piazze sarebbero più agevolemnte pulite e facilmente le auto, privata la rampa dalla neve, potrebbero riprendere a circolare. Chiaramente i fruitori dovranno pagare, IN ANTICIPO, il servizio goduto. Il totale delle quote posto macchina, dovrebbe coprire il costo della rampa o di eventuali altri modesti servizi (illuminazione - acquisto e pulizia della rampa ecc.). Grazie per l'attenzione.

  • inviato da Mimmo

    Martedì, 26 Settembre 2017 19:06

    Innanzi tutto mi voglio complimentare con i gestori del sito per questo spazio che, ne sono certo, tanti roiesi sapranno utilizzare al meglio. Spero che questa rubrica possa aiutare gli amministratori comunali e chiunque ami il nostro piccolo borgo, a migliorare la qualità della vita in paese, che è già notevole per salubrità, silenzio e servizi. Resto in attesa di leggere e collaborare con chiunque, evitando sterili polemiche e pregiudizi, voglia veramente collaborare e consigliare nell'esclusivo interesse di Roio.

Lascia un commento

Assicurarsi che i campi con l'asterisco(*)siano riempiti.
E' consentito l'uso di HTML.

Meteo Abruzzo

Un Libro

Poesie

I Templari

E' uscito alle stampe il saggio sui Templari del nostro compaesano Prof. Alessio Coletta. Dopo un accenno sulla storia di questi

Per saperne di più...

Vasca di S. Filippo

La ricerca e la pulizia della vasca durante una ricognizione avvenuta nell'agosto 2006.

 

Per saperne di più...

Veduta aerea su Roio

Riprese aeree effettuate in data 26/05/2009 su Roio del Sangro, Chieti, Italia.

 

Guarda il video...