Vota questo articolo
(0 Voti)

La Piazza

Le NostreOrigini

Foto e materiale vario che cercano di ricostruire la storia del nostro borgo.

Roio 1900

Una ricostruzione di come era Roio a partire dal 1900. Il filmato è stato creato da Cese Nicolino assemblando vecchie foto.
E' stato proiettato per la prima volta in occasione dell'anniversario dei sessant'anni dei Roiesi nati nel 1950.
Ve lo riproponiamo sperando di farvi cosa gradita.
INVITIAMO CHI AVESSE FOTO D'EPOCA DI: VIE,ANGOLI, PROSPETTIVE PARTICOLARI RICONDUCIBILI A ROIO AD INVIARCELE, LE INSERIREMO VOLENTIERI NEL FILMATO.

Articoli

Le Origini

Le Origini Studi e ricerche di Alessio Coletta ( alessio.coletta@gmail.com ) Circa le origini di questo comune della media Valle...

Mitologia

MItologia Incerte e avvolte nel mistero restano le origini di Roio del Sangro. Alcuni storici, senza fornire prove documentarie, asseriscono...

Anonimo

Anonimo Annotazioni di anonimo forniteci da Leo Mastroluco che trascriviamo come da originale Roio del Sangro,comune del Napoletano, Provincia di...

I Caracciolo

I Caracciolo di Valle e Gesso Sergianni Caracciolo Pisquizi, Patrizio Napoletano, nel 1468 ebbe Celenza, Carunchio, Torrebruna, Valle, Villa Santa...

Reperti

Reperti Archeologici Reperti archeologici,mattonelle in ceramica ed abiti conservati all'interno della chiesa di S.Maria Maggiore. reperti: 197:80:0:0:jquery_colorbox:Galleria

Il dramma dello spopolamento

Il Dramma Dello Spopolamento Il dramma che colpisce Roio del Sangro è quello di tutti i paesi di montagna di...

La Vasca di San Filippo

La Vasca di San Filippo In un’ansa del fiume Paganello, sepolta dalla vegetazione è possibile visionare ancora oggi, una profonda...

Documenti antichi

Documenti Antichi CARTA DOTALE STILATA A ROIO L' 11/10/1840 dotale:177:80:0:2:jquery_colorbox:Galleria Pagine relative. ad un vecchio documento "Dotale" stipulato a Roio...

La Croce

La Croce Era situata dove adesso sorge l'asilo comunale. Vicino esisteva un cimitero con crici e targhe in ricordo dei...

IL Sangrilà

L'amara storia del "Sangrillà" La storia dell’Hotel Sangrilà con i suoi sette piani, le sue grandi sale, i suoi servizi,...

Monumento ai caduti

Monumento ai caduti monumentocaduti/inaugurazione:220:160:0:0 monumentocaduti:160:160:0:0

Ritrovati

Oggetti rintracciati a Roio Ordine con il quale il Generale H.M. Wilson comunica alle truppe italiane l'armistizio. (ci è stato...

Linea Gustav

La linea Gustav LA VALLE DEL SANGRO Nell'autunno del 1943 la guerra giunse nella valle del Sangro dal Molise dove...

Roiesi

Personaggi Illustri Per questa pagina si accettano suggerimenti, indicazioni e documentazione ................... Pierino Mastroluco - ( Plasticista ) Don Domenico...

Brigata Maiella

La Brigata Maiella

Pilo

Pilo Un Feudo confinante con quello di Roio che oggi non esiste più PILO Castello medievale sito tra le attuali...

I Feudatari di Royo

Feudatari di Roio e Roitello 1150 - 1168 Rainaldo per Simone de Sangro (in Baronia di Monteferrante) l168 - 1247...

Luoghi Contrade Vie e Quartieri

Luoghi & Contrade Notizie tratte dal libro " In Terra Rodii " di Lucio Cuomo LUOGHI CONTRADA VIE E QUARTIERI...

Bollettino di guerra 1918

Bollettino di Guerra Bollettino del comando supremo, 4 novembre 1918. La guerra contro l'Austria Ungheria é vinta. Un documento rintracciato...

Mitologia

Incerte e avvolte nel mistero restano le origini di Roio del Sangro. Alcuni storici, senza fornire prove documentarie, asseriscono che il territorio circostante il paese di Roio doveva ospitare fin dai tempi più antichi importanti insediamenti abitativi per il ritrovamento di reperti archeologici (“vasi fittili, sepolcreti in opera reticolata, figura di Marte scolpita in basso rilievo”) appartenenti al periodo romano. Nella sua lunga storia il paese venne interessato dalla presenza della cultura monastica, di cui rimane testimonianza scritta in una memoria di San Benedetto conservata nel monastero di Monte Cassino. Nel IX secolo fu saccheggiata dai Saraceni. La più antica notizia storicamente accertata sull’esistenza del borgo risale al 1309,quando compare come Rodium Cum S. Angelo, e S. Johannes de Rodi fra le decime della diocesi di Trivento; e dell’anno 1328 come clericis de Rodio. Nei secoli successivi Roio fu in dominio di molti feudatari come: Pietro Antonio Berardinelli e da questi passò, nel 1453, a Giulio Caracciolo, fondatore di Giuliopoli , del quale si conserva il sepolcro nella chiesa parrocchiale. Nel passato, il primo dato censuario conosciuto risale al 1447 quando la popolazione risultava tassata per 65 fuochi, per 83 nel 1669 e per 90 nel 1732. Sul finire del secolo XVII ascendevano a 789(Sacco, Diz. ad voc). Nel 1809 gli abitanti erano 881. Nel Plebiscito dei 1860, su 206 iscritti parteciparono al voto 158 elettori e tutti si dichiararono favorevoli all’annessione al Regno d’Italia. Nel 1861 gli abitanti salivano a 1177. Durante l’ultimo conflitto mondiale Roio del Sangro venne raso al suolo completamente. Al referendum istituzionale del 1946, 272 furono i voti per la Repubblica, 138 per la monarchia, 14 i voti non validi, 8 le schede bianche. La popolazione nel 1951 era di 678. Nel 1971 la popolazione totale del territorio raggiungeva le 556 unità: quella attiva era di 244 unità, di cui il 44,26% impiegata nell’agricoltura, il 9,02% nell’industria e il 46,72% nel terziario. Al censimento del 1981, su una popolazione totale di 321 unità, si registra una sensibile diminuzione di quella attiva scesa a 81 unità che era così ripartita: il 16,05% dedita all’agricoltura, il 33,33% all’industria e il 50,62% al terziario.

Anonimo

Le Origini

Studi e ricerche di Alessio Coletta

Scarica File
Letto 715 volte

Lascia un commento

Assicurarsi che i campi con l'asterisco(*)siano riempiti.
E' consentito l'uso di HTML.